Dove e cosa mangiare a Malta

Pubblicato il 28 giugno 2013

A Malta vacanza è sinonimo di buona tavola. L’arcipelago è infatti un autentico paradiso per il palato: la cucina maltese è un perfetto mix di tradizioni, che unisce suggestioni arabe e fantasia italiana, influenze siciliane e materie prime di altissima qualità.

Il cibo a Malta è il risultato di uno straordinario melting pot culturale: basti pensare al contributo che i Cavalieri dell’Ordine hanno portato sull’isola dai rispettivi paesi nel corso dei secoli.

Pastizzi, MaltaMalta offre una cucina per tutte le tasche, dai gustosi pastizzi, simbolo dello street food locale, ai ristoranti esclusivi di livello internazionale ospitati presso gli hotel di lusso.

La gastronomia maltese coniuga terra e mare. Per gli amanti della carne non si possono non provare le pietanze a base di selvaggina come i bragioli, rolatine di manzo ripiene, oppure le diverse ricette a base di coniglio.

Ma Malta è anche patria del migliore pesce del Mediterraneo, che si può gustare freschissimo in tutta l’isola ed in particolare a Marsaxlokk (mappa).
La domenica è la giornata del mercato a Marsaxlokk; questo spettacolo è un’esperienza autentica di viaggio! Mescolandoti ai maltesi che fanno la spesa, potrai curiosare fra tantissimi banchi di pesce appena pescato, tutte le forme e le razze, banchetti di dolcetti e leccornie, frutta e verdura freschissima.

Questo è anche il posto giusto per comprare dei prodotti tipici da portare a casa come il miele di produzione locale, il bajtra liqueur ( liquore al fico d’india), il carob liqueur (liquore alla carruba), manufatti, tovaglie di pizzo maltese.

Se avete deciso di affittare uQassatat n appartamento per la vostra vacanza, inoltre, comprare il pesce fresco in pescheria si può rivelare una scelta di tutto gusto ed estremamente conveniente!

A Malta ne abbiamo per tutti i gusti; volendo pranzare e cenare fuori, molti locali e ristoranti si concentrano in particolare a Valletta, San Julian’s e Sliema.
La cucina proposta varia dalla tradizionale, a quella etcnica e all’internazionale. Si trova di tutto proprio per accontentare tutti i palati!

Durante gli happy hour, molti locali e lounge bar (St Julian’s, Paceville e Sliema sono le zone più gettonate) servono deliziosi stuzzichini e finger foods. Andiamo da minuscole opere salate a complessi dolci. Il tutto rigorosamente accompagnato da piacevoli sottofondi musicali. Tanti scelgono cocktails internazionali famosi, ma molti ordinano la famosa CISK, la bionda locale diffusamente apprezzata dai turisti e dai maltesi.

La cittadina di Mgarr, nel nord ovest di Malta, è una meta gastronomica che merita assolutamente una visita. Qui si trovano le fenkate, piccole e pittoresche trattorie specializzate in coniglio e dove è possibile assaggiare piatti speciali come il cavallo stufato al vino rosso, formaggi locali e saporite bruschette.

Volendo assaggiare la cucina tipica maltese, quali piatti devono essere provati prima di tornare a casa?
1) La Timpana, un timballo di pasta al forno che si trova anche presso le pastizzerie
2) Qassatat Ta’l -Irkotta, tortine di ricotta salate
3) Lampuki, un pesce locale che ricorda il tonno ed è una prelibatezza sia fritto che alla griglia
4) Ftira, una pizza particolare per il suo impasto dalle molteplice combinazioni di condimenti
5) I formaggi Gbejna, formaggio di pecora, servito fresco o poco essiccato aromatizzato al peperoncino, una specialità tipica dell’isola di Gozo

La lista rischia di diventare lunga! La sola soluzione è andare e provare.

Per una panoramica completa sui ristoranti maltesi è inoltre disponibile una comoda guida con gli indirizzi utili per soddisfare tutti i palati.

Cosa aggiungere? Buona vacanza e buon appetito!

2 risposte a “Dove e cosa mangiare a Malta”

  1. [...] tavola! Venite insieme a noi alla scoperta di due gustose ricette della cucina maltese! L’arcipelago vanta una notevole tradizione enogastronomica, frutto di una storia millenaria [...]

  2. [...] Una delle principali specialità di Gozo è il formaggio a base di latte di pecora. Viene utilizzato per creare prelibatezze fresche, come la ricotta, oppure stagionate o ancora impreziosite da spezie e pepe. Il formaggio di pecora è anche protagonista dei tradizionali ravioli e dei celebri pastizzi. [...]

Lascia un Commento